Marchio HRO

Progetto Eutopia

 Progetto Eutopia  

Mission

La Felicità degli uomini, secondo i più avanzati studi di psicologia sociale, è strettamente correlata al bisogno spirituale di vivere con Amore e Rispetto il rapporto con gli Altri e con l’Ambiente, ciò si traduce nella necessità di un atteggiamento umano di sobrietà e consapevole responsabilità del cittadino-consumatore.

Marchio HRO

Alla luce di questa considerazione, per volere ed iniziativa del prof. Carluccio Bonesso, è stato registrato il Marchio HRO Human Rights Observed presso i seguenti Stati: Italia, USA, Gran Bretagna, Francia, Turchia, Spagna, Benelux, Germania, Messico, Giappone e a livello internazionale.

Il marchio figurativamente è un dipinto ad olio su tavola che ha inteso rappresentare i continenti con le cinque stelle dipinte sul globo, le popolazioni con l’arcobaleno e la pace fra i popoli, che discende dal rispetto dei diritti umani, con l’olivo.

Obiettivo concreto

Creare un’organizzazione che abbia un’autorità morale e politica sufficientemente indipendente per poter gestire e promuovere il marchio ed in ogni caso avvalersi della metodologia del controllo di prossimità.

Risultati attesi

Favorire una coscienza diffusa con riguardo alla provenienza dei beni e dei servizi di comune utilizzo, aumentare la conoscenza dei diritti umani, assecondare una competitività imprenditoriale fondata sul pregio della propria attività (sacrata dall’assegnazione del marchio stesso).

Soggetti coinvolti

Il prof. Carluccio Bonesso ha coinvolto direttamente:

il C.I.R.F.D.I. Centro Internazionale di Ricerca e Formazione per il Dialogo Interculturale

L’associazione ha stabilito ufficialmente che sia delegata a gestire il marchio con il prof. Bonesso l’avv. Elisa Di Ilio.

Il suddetto soggetto sta valutando se costituire un’associazione o una fondazione: nel primo caso vi sarebbero meno vincoli burocratici e di spese di avvio, ma una più limitata operatività; nel secondo caso i costi d’avvio sono maggiori ma la struttura potrebbe avere la doppia finalità di raccolta fondi e promozione da un lato e gestionale dall’altro.

Entrambe le soluzioni necessitano di una preliminare attività di fundraising.

Lo staff coinvolto quindi dovrebbe annoverare competenze di vario genere: gestionali-amministrative, legali, comunicazione e marketing, pubbliche relazioni.

Operatività

La registrazione dei marchi comporta una necessità impellente di promozione del marchio a cui si può rispondere innanzitutto con la predisposizione di un sito web.

L’intenzione iniziale è quella di rinvenire alcuni aderenti con cui collaudare il progetto e dare visibilità al medesimo e solo quando questo collaudo sia stato avviato, dare la dovuta pubblicità al sito web e al progetto stesso. Un’altra attività che potrebbe far circolare il nome del marchio è quella di certificazione di eventi, che rispondano ai requisiti del marchio.

Regolamento d’uso

Il regolamento depositato nella maggior parte degli Uffici internazionali, con alcuni puntuali adattamenti, prevede le seguenti fondamentali regole:

1. adesione alle normative Internazionali in punto disciplina dei Diritti Umani;

2. particolare attenzione ai temi del lavoro minorile, del lavoro nero, dell’inquinamento ambientale, della sicurezza delle persone e delle cose, pari opportunità, rispetto delle donne, contraffazione, contaminazione, igiene e salute, etica e riciclaggio;

3. destinatari imprese e Pubbliche Amministrazioni:

4. procedimento di richiesta delle imprese con compilazione di una scheda anagrafica, istruttoria, concessione del marchio con certificazione della conformità, verifica periodica a fronte del pagamento di una quota annuale per il sostentamento delle spese di gestione;

5. creazione di un registro pubblico on-line dei marchi concessi;

6. possibili sanzioni: pagamento penale, sospensione o revoca del marchio.

Progettualità simili già esistenti

La progettualità Eutopia deve tenere in considerazione le attività simili già esistenti in modo da sfruttare i risultati e scegliere il proprio settore di interesse e sviluppo, attesa l’innegabile vastità del campo di indagine.

Due quindi sono le attività su cui pare opportuno concentrarsi: la formazione ai diritti umani, non solo dei singoli ma anche delle imprese, e contemporaneamente lo stimolo ad un’attività di impresa rispettosa dei diritti umani.

In tal senso da un lato il C.I.R.F.D.I. sta sviluppando in favore degli studenti il progetto “Diventare difensori dei Diritti Umani”, dall’altro il Marchio potrebbe essere utilizzato per incentivare la nascita e la crescita di imprese giovanili o start up che possano fregiarsi del marchio medesimo.

Sul tema del rispetto dei diritti umani da parte delle imprese occorre rilevare il lavoro promosso dal Business Human Rights Resource Center che in applicazione delle Guiding Principles Business HR promosse dall’ONU nel 2011 sta elaborando, in collaborazione con altri enti, un Benchmarking su base volontaria per valutare il livello di applicazione dei diritti umani nel mondo del Business.

L’iniziativa va seguita ed approfondita per il prestigio degli enti coinvolti e per il gran numero di imprese coinvolte.

Tale realtà ci spinge a ritenere di valutare la ricerca di finanziamenti e patrocini per sostenere l’avvio di giovani imprese che fin dalla loro nascita scelgano il rispetto dei diritti umani, limitando in questo modo il compito di verificare il rispetto da parte di enti già avviati con molteplici fornitori che impedirebbe un controllo serio e coerente, sminuendo l’attendibilità del marchio.

Dossier informativo predisposto da Elisa Di Ilio e Carluccio Bonesso, gennaio 2019.

Info:

Avv.sa Elisa Di Ilio: 040 9777106.  —  Prof. Carluccio Bonesso: 347 63 54 075.

email: humanrightsobserved@gmail.com

Scarica: il Regolamento uso marchio collettivo HUMAN RIGHTS OBSERVED


PROGRAMMA EUTOPIA

PROCEDURA DI ADESIONE

  1. Contatto e compilazione scheda anagrafica
  2. Invio delle informative sul funzionamento del programma e dei diritti ed oneri dei partecipanti
  3. Compilazione questionario
  4. In base al risultato

a. assegnazione marchio e partecipazione al procedimento di controllo partecipato di garanzia e partecipazione ai corsi di aggiornamento in tema di diritti umani

b. accettazione della candidatura e partecipazione ai percorsi di formazione in attesa di assegnazione

c. rifiuto della candidatura

  1. Annualmente

a. aggiornamento questionario e verifiche controllo partecipato di garanzia

b. aggiornamento questionario e assegnazione o rifiuto marchio

PROCEDURA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE AI DIRITTI UMANI

Il Cirfdi organizza i corsi di preparazione delle aziende e delle pa aderenti al programma Eutopia seguendo i suggerimenti di coloro che già aderiscono e valutando le lacune emerse dai questionari

Il corso è a pagamento ed è propedeutico al mantenimento o all’assegnazione del marchio

I corsi saranno distinti in base al livello di adeguamento alle normative in tema di diritti umani delle aziende:

  1. Formazione base
  2. Aggiornamento delle aziende concessionarie

PROCEDURA DI CONTROLLO PARTECIPATO DI GARANZIA

3 volte all’anno i partecipanti ad Eutopia si riuniscono e confrontano i loro impegni e le loro evoluzioni, aggiornando il questionario, portando al confronto le buone prassi ed eventualmente segnalando questioni a carico degli aderenti per un controllo reciproco.

COSTI

Viene stabilito un importo iniziale da pagare al momento della compilazione del questionario di valutazione necessaria a sostenere le spese di gestione del programma Eutopia.

Se il marchio viene assegnato per poterne fare riferimento in modo pubblico (es. pubblicarlo sul web) necessario pagare quota annuale di utilizzo del marchio altrimenti semplice partecipazione ai percorsi di controllo.

I corsi di formazione hanno un costo a sé stante (che però andrebbe preventivato almeno in linea di massima).

 


English

Eutopia Program

Membership Procedure

1. Contact and request the personal information form to be completed
2. Send participants information on how the program works, their rights and fees
3. Fill in the questionnaire
4. Based on the results of the questionnaire proceed to one of the following steps:
a. collective mark assignment, participation in the process of peer review, and
participation in refresher courses on human rights;
b. acceptance of the application and participation in the training courses pending
assignment of usage rights to the collective mark;
c. application rejection.
5. Annually:
a. update responses to the questionnaire and examineation of the process of peer
review;
b. questionnaire update and collective mark assignment, or rejection.
UPDATE AND TRAINING PROCEDURE FOR HUMAN RIGHTS
“CIRFDI” organizes courses for companies and public bodies belonging to the Eutopia
program, following suggestions of members and based upon deficiencies which emerge from
the questionnaires.
The course requires a fee; it is mandatory, required in order to maintain rights of usage of the
collective mark or to be assigned said rights.
The courses will vary based on the companies’ levels of adaptation to corporate human rights
regulations:
a) basic training
b) advanced/Updated course for member companies.
PARTICIPATORY GUARANTEE CONTROL PROCEDURE
Three times a year Eutopia participants meet and compare their commitments and their
development; they update the questionnaire, compare good practices and possibly report
issues as they arise for mutual learning and control.
COSTS
An initial fee is requested when completing the questionnaire; the fees are necessary to
support the management costs of the Eutopia program.
If the collective mark is assigned for public use (e.g. published on the web) it is necessary to
pay an annual fee; otherwise, participation in the peer review process procedures is sufficient.
The training courses have their own fees; however, quotes will be provided for these in
advance where possible.

Download: HRO trademark Use Regulation   —  Overall presentation HRO trademark

 

 

Menu